Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Rob Clements

L'automobile potrebbe essere stata inventata da ingegneri tedeschi, ma ci sono voluti due inglesi per perfezionare il concetto; Charles Rolls e Henry Royce. Con il Silver Ghost, introdotto nel 1907, Rolls Royce aveva stabilito nuovi standard in termini di qualità costruttiva e affidabilità. Il produttore britannico non è mai stato conosciuto per le sue innovazioni, eppure ha eccelso nel perfezionare principi ben collaudati.



Per oltre 15 anni, il '40 / 50 'Silver Ghost è stato l'unico modello in offerta, in un momento in cui molti dei concorrenti offrivano molteplici modelli e tipologie. Nel 1922 si aggiunsero i Twenty, destinati a un mercato leggermente più ampio. Dal 1921 in poi, i clienti nordamericani furono serviti più direttamente da un nuovo stabilimento a Springfield, nel Massachusetts. Le Silver Ghosts 'Springfield' dovevano essere identiche alle auto costruite in Gran Bretagna, ma dopo che furono costruite alcune auto, furono apportate modifiche per soddisfare le esigenze del Nord America.



La concorrenza di rivali come Hispano Suiza e Isotta Fraschini era cresciuta notevolmente. Nel 1922 furono avviati i lavori su un modello più grande e più potente per sostituire il Silver Ghost, che aveva servito così bene l'azienda britannica per quasi due decenni. Ritardata di diversi anni a causa di altre preoccupazioni, la nuova Rolls-Royce fu presentata al pubblico nel maggio del 1925. Inizialmente conosciuta come 'New Phantom 40/50', questo modello è ora comunemente denominato Phantom I.

Gran parte dello sviluppo si è concentrato sul nuovo sei cilindri in linea. Per molti versi si trattava di una versione più grande del motore a sei cilindri 'Venti' introdotto nel 1922. Fuso in due banchi di tre cilindri, il nuovo motore era solo leggermente più grande del Ghost, ma le prestazioni sono state notevolmente migliorate dall'adattamento delle valvole in testa. I primi Phantom presentavano testine in ghisa, che sono state successivamente sostituite da esemplari in alluminio a doppia candela per risolvere i problemi di 'ping' quando funzionavano con carburante di scarsa qualità. Nella buona tradizione Rolls-Royce tutto ciò che è stato detto sulla potenza era che era 'sufficiente', ma si ritiene che il 'sei' Phantom si sia sviluppato intorno ai 100 CV.



h / t: vintag.es

fotos de las páginas centrales de playboy

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Rob Clements

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.



Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

meme de la foto de la escuela del niño negro

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

baby and co baby shower

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

Questa brutale Rolls Royce Phantom I Jonckheere Coupé del 1925
Scott Williamson / Car Collector Magazine, LLC.

(Visitato 1 volte, 1 Visite oggi)
Categoria
Raccomandato
Messaggi Popolari