Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Alexander Vinogradov, Open Photographer of the Year, Open Competition, Portraits, 2017 Sony World Photography Awards

I vincitori del Sony World Photography Award 2017 sono stati ufficialmente annunciati, rivelando alcune delle immagini più impressionanti e tecnicamente belle di tutto il mondo. Sono state presentate oltre 227.000 voci.



Ulteriori informazioni: Sony World Photography Awards



Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Per mostrare veramente le iene nel loro elemento, ho deciso di fotografarle di notte. Le stelle nel cielo notturno africano sono così belle che volevo anche provare a includerle nella mia immagine. Ho usato un buggy telecomandato per posizionare la mia fotocamera a livello del suolo in modo da poter fotografare la iena con il bellissimo cielo stellato dietro. Questa è una singola esposizione. Ho acceso la iena con due flash esterni senza fili e ho utilizzato una velocità dell'otturatore relativamente lunga per esporre le stelle. Poiché non c'era la luna a causare il ghosting, non importava se la iena si fosse mossa dopo il lampo iniziale. ' (Will Burrard-Lucas, Regno Unito, 1 ° posto, Professional, Natural World, Sony World Photography Awards 2017)



Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'Ji Ni, una femmina di Panda Gigante, cerca senza successo di riprodursi con Wu Gang nella base di Bifengxia Giant Panda nella città di Ya'an, in Cina. Il centro fa parte del China Conservation & Research Center for the Giant Panda, (CCRCGP) Wolong Nature Center, sotto il Department of Forestry '. (Ami Vitale, USA, 2 ° posto, Professional, Natural World, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017



“Silent Kingdom Fin da quando ero bambino, fin da quando posso ricordare, sono stato attratto dal mare. Ho sognato cosa giaceva sotto le onde e come sarebbe stato se improvvisamente tutta l'acqua fosse scomparsa, lasciando tutti gli animali e le creature viventi in stasi. In questo modo potevo camminare nell'oceano e vederli tutti, sospesi per un attimo nel tempo e nello spazio. Ancora oggi porto dentro di me quel sogno; e con molta gratitudine lo realizzo attraverso la mia fotografia. Ogni immagine è una visualizzazione di quel momento sublime in cui la bellissima vita marina intorno a me è congelata maestosamente nel suo ambiente naturale. La mia intenzione è catturare l'essenza dell'essere immersi nell'esperienza e nella presenza dell'animale o dell'habitat che sto fotografando e condividere con gli altri il loro splendore e la loro anima. ' (Christian Vizl, Messico, 3 ° posto, Professionista, Natural World, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Flowers at Dusk, Regents Park, Londra. Le fotografie sono state scattate nel mio parco preferito, Regents Park, Londra, a intervalli da giugno a ottobre 2016. Molte sono state scattate proprio mentre la luce stava svanendo. Trovo i fiori che hanno iniziato a decadere più belli. Mi ricordano quanto siamo tutti vulnerabili e fragili, quanto temporanei. Alcuni fiori assumono la personalità delle persone, alcuni ascoltano, guardano, altri semplicemente sono se stessi. Altri fiori sembravano animali: uno un cavallo, un altro un galletto, uno un grande uccello che volava nell'aria '. (Esther Whyatt, Regno Unito, Shortlist, Professional, Natural World, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'Un'indagine sugli esemplari conservati nel Museo di Storia Naturale di Londra. La serie è stata realizzata nel giugno 2016 all'interno delle sale di conservazione del museo ed è stata pubblicata su FT Weekend Magazine '. (Felicity Mccabe, Regno Unito, Shortlist, Professional, Natural World, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Lago industriale surreale in Polonia. Attività industriale in Polonia. Vista dall'alto. ' (Mariusz Prusaczyk, Polonia, Shortlist, Professional, Natural World, Sony World Photography Awards 2017)

cuanto vale un cuerpo

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'Museo di Storia Naturale. Porto. Portogallo. Gli scheletri di elefanti sono visti in una stanza usata come deposito materiale, lo scheletro è dell'epoca coloniale portoghese, mentre lo scheletro è reale, le zanne sono state rimosse dai cacciatori e quelle nel Museo sono una riproduzione. Durante la ristrutturazione del Museo l'equilibrio e la magia del Museo sono cambiati: gli animali e gli oggetti hanno acquisito una nuova e bizzarra vita. Spostati dalla loro posizione definita e fuori dall'ambiente scenico creato per l'esposizione, sono diventati strani oggetti, strane creature che abitano lo spazio abbandonato dalle guardie degli edifici '. (Tommaso Rada, Italia, Shortlist, Professional, Natural World, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Una varietà di forme urbane e architetture minimaliste rompe la vecchia struttura, dividendola in triangoli, quadrati e rombi, rifrangendo un nuovo stile di vita sulle strutture spaziali esistenti. Dimostrando un uso libero del linguaggio delle forme visive, appare come un gioco, simile alla congettura di Goldbach; la distruzione della sagoma ossificata della città, un'esplorazione visiva dell'infrazione alle regole. In un contesto spaziale, quando ignoriamo l'estetica della città, ignoriamo le regole e celebriamo la decostruzione e la ricostruzione dello spazio urbano, lo spazio stesso ci dà più controllo e aggiunge più gioia alla città '. (Dongni, Cina, 1 ° posto, Professionista, Architettura, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Nella Cina occidentale, il ritmo dello sviluppo economico ha inaugurato un nuovo periodo di trasformazione senza precedenti, che ha ridefinito radicalmente la topografia del paese spostando parti significative della sua popolazione dalle aree rurali a vaste mega città di nuova costruzione. I paesaggi semideserti portano una profonda ambivalenza, suggerendo allo stesso tempo fecondità e sterilità, una promessa e il nulla. China West è un'esplorazione visiva dell'impatto che lo sviluppo economico ha avuto sul paesaggio della Cina occidentale, concentrandosi sull'interstizio in diminuzione lasciato tra natura e urbanizzazione, uno spazio che, forse più di ogni altro, rivela il vero processo di cambiamento '. (Julien Chatelin, Francia, 2 ° posto, Professionista, Architettura, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“La prostituzione è legale in Grecia e le autorità greche hanno recentemente deciso di attuare una legge del 1999 che stabilisce che tutti i bordelli devono avere i permessi. Ci sono diversi tipi di bordelli e quelli di prima classe si chiamano Studio. Ci sono molte differenze rispetto ai bordelli normali. Gli edifici sono più discreti, puliti e ordinati, e le prostitute sono più educate rispetto a quelle normali. Anche il prezzo è più alto, intorno ai 50 euro. C'è una persona all'ingresso che accoglie i clienti, e una volta dentro c'è una sala d'attesa dove le ragazze disponibili escono per farsi vedere. A questo punto il cliente può decidere se restare o partire. Se decidono di restare, inizia una trattativa per concordare prezzi, servizi e tempi. Questi bordelli sono generalmente riconoscibili da un'insegna al neon rosa con la parola Studio sulla porta d'ingresso '. (Diego Mayon, Italia, 3 ° posto, Professionista, Architettura, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Ho avuto la possibilità di trascorrere 4 giorni al Silver Beach Hotel nel novembre 2016, al largo delle rive del Lago Balaton in Ungheria. È molto una località di villeggiatura estiva, quindi mi sono ritrovato fuori stagione mentre lavoravo come fotografo di scena per un film. Costruito tra il 1978 e il 1983, l'hotel è stato progettato dall'architetto brutalista Tillai ErnÅ '. Tutte le stanze erano ovviamente libere, quindi ho potuto curiosare ed esplorare l'intero resort a mio piacimento. Il posto ha un'atmosfera retrò e una patina rilassante che spero di essere stato in grado di catturare. Sono rimasto affascinato da quanto potesse essere aspro ma visivamente invitante questo hotel '' anacronistico ''. ' (Adi Bulboacă, Romania, Shortlist, Professional, Architecture, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Urban Symmetry presenta edifici sulle rive del fiume Danubio, che sono enfatizzati dall'ambiente circostante e inseriti in uno spazio insonorizzato e omogeneo ripulito dall'intera informazione esterna. Tuttavia, la serie non può essere considerata uno studio a secco, perché non rappresenta la cruda realtà: se osservi più da vicino le fotografie, potresti scoprire che nessuna delle immagini mostra l'edificio nella sua forma completa, ma solo la sua parte riflessa. Dopotutto, questi edifici fittizi che vengono alla luce afferrano perfettamente e condensano in se stessi il loro carattere originale, come se si potessero vedere volti umani e personalità diverse nei ritratti degli edifici '. (Zsolt Hlinka, Ungheria, Shortlist, Professional, Architecture, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Russia in primo piano. Ispirato dal lavoro di A.Siskind, R. Gibson e M.Parr, sto cercando di visualizzare quelle tendenze e quelle che accadono che ritengo sia importante documentare nella Russia moderna '. (Alexander Anufriev, Russia, 2 ° posto, Professionale, Concettuale, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Alexander Anufriev, Russia, 2 ° posto, Professionale, Concettuale, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Alexander Anufriev, Russia, 2 ° posto, Professionale, Concettuale, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Alexander Anufriev, Russia, 2 ° posto, Professionale, Concettuale, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Alexander Anufriev, Russia, 2 ° posto, Professionale, Concettuale, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Alexander Anufriev, Russia, 2 ° posto, Professionale, Concettuale, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Alexander Anufriev, Russia, 2 ° posto, Professionale, Concettuale, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Alexander Anufriev, Russia, 2 ° posto, Professionale, Concettuale, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Ho fotografato persone comuni e panorami naturali, combinati insieme in una scena, forgiando immagini“ divertenti ”o“ significative ”. Un artista crea un pezzo del suo riflesso del mondo, che potrebbe anche essere l'illusione che hai nel tuo cuore. ' (Gao Peng, Cina, 3 ° posto, Professionale, Concettuale, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Wet Thoughts è un progetto che studia il rapporto intimo che si sviluppa tra il corpo e l'acqua. Questi pensieri sorgono dalla mia fiducia con l'acqua. Sono nato su un'isola: se fosse l'acqua a stabilire i confini, dove il corpo sommerso trova la sua dimensione e sostanza, rende nitide le sue linee. Il tuffo ci spinge di nuovo al centro dei nostri pensieri intimi, quelli che si nascondono dal familiare. ' (Carla Sutera Sardo, Italia, Selezione, Professionale, Concettuale, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'I temi centrali nel lavoro di Jeroen De Wandel sono il tempo, la famiglia, l'alienazione e lo stupore, visti da diverse angolazioni, che si traducono in immagini a volte astratte, tattili, sempre connesse con la realtà. Possono cambiare identità in funzione del luogo che ottengono in una serie / esposizione, dove la composizione e l'interazione tra le immagini è centrale. Cerca di attirare la fantasia dello spettatore e lo fa viaggiare nella sua mente e nelle sue esperienze. In questo modo, attraverso le immagini, cerca di comunicare da una mente all'altra e ti fa pensare all'immagine, in questo mondo dove siamo bombardati da immagini concrete. Principalmente partendo da esperienze e interessi personali (che possono essere un'emozione, ricordi, vecchio materiale familiare, riviste trovate, scienza), a volte da fattori esterni, giocando con la realtà e la fantasia. ' (Jeroen De Wandel, Belgio, Selezione, Professionale, Concettuale, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Ghadeer, una wedding planner che non è mai stata innamorata o sposata, si trova nella sua sala da ballo di proprietà privata. Ha 70 dipendenti maschi che lavorano per lei. - 'Quando le persone chiedono perché sono ancora single, rispondo che sono sposato con il mio lavoro.' (Tasneem Alsultan, Arabia Saudita, 1 ° posto, Professional, Contemporary Issues, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Voglio avere una vita normale Nel novembre 2016, Li Hang, un ragazzo di undici anni di Harbin, è arrivato al centro dimagrante di Changchun determinato a perdere peso. Gli era stata diagnosticata la sindrome di Prader-Willi quando aveva 3 anni e al momento del ricovero il suo peso aveva raggiunto i 155 chilogrammi. La sindrome di Prader-Willi è una malattia correlata a un'anomalia nel cromosoma 15 e in circa il 70% dei pazienti è ereditata dal padre. Si verifica in 1 persona su 15000. Li Hang veniva curata ogni giorno con la medicina tradizionale cinese, inclusi massaggi, agopuntura, cure antincendio e coppettazione. Oltre alle tecniche mediche, Li Hang ha anche fatto molto esercizio quotidiano con l'istruttore di fitness. Dalla sua paura iniziale e durante tutto il processo, Li Hang è stato molto tormentato, ma è supportato dalla sua fede nel fare ciò che è necessario per vivere la vita di una persona normale '. (Li Song, Cina, 2 ° posto, Professional, Contemporary Issues, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Li Song, Cina, 2 ° posto, Professional, Contemporary Issues, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Li Song, Cina, 2 ° posto, Professional, Contemporary Issues, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Li Song, Cina, 2 ° posto, Professional, Contemporary Issues, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Li Song, Cina, 2 ° posto, Professional, Contemporary Issues, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'Romania, Mamaia (Constanța), giugno 2016: uno spettacolo durante una festa in piscina dell'AW Summit, il più grande evento a livello mondiale per i giocatori del settore della chat erotica. L'industria delle webcam per adulti vale $ 1 miliardo all'anno e sta crescendo rapidamente man mano che la tecnologia diventa migliore e più economica. Complessivamente, si stima che i siti vengano visitati quotidianamente da circa il 5% degli utenti globali del Web e il numero di modelli che eseguono spettacoli online dal vivo da appartamenti privati ​​o da studi specializzati è in aumento in tutto il mondo. La Romania, un paese con uno dei più alti tassi di disoccupazione giovanile nell'UE, è ora la capitale mondiale indiscussa delle operazioni di cam in studio, grazie al diffuso accesso wireless a banda larga '. (Lorenzo Maccotta, Italia, 3 ° posto, Professional, Contemporary Issues, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Sceriffi della contea di Morton - La polizia antisommossa libera i manifestanti da una strada secondaria fuori da un campo operaio del Dakota Access Pipeline (DAPL) usando proiettili di gomma, spray al peperoncino, taser e arresti. In altri incidenti hanno impiegato veicoli militarizzati, idranti, gas lacrimogeni e sono stati accusati di usare granate a percussione '. (Amber Bracken, Canada, Shortlist, Professional, Contemporary Issues, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Per più di 5 anni il Khuzestan è stato sommerso da tempeste di sabbia. Questo fenomeno è una crisi ambientale e pone numerosi problemi di salute ai cittadini del Khuzestan. Il principale centro di produzione di polvere proviene dall'interno dell'Iran, ma le polveri che vengono soffiate dal paese vicino, l'Iraq, esacerbano le condizioni. La strada da Ahwaz a Mahshahr e la parte meridionale della zona umida di Horolazim sono le principali regioni locali da cui proviene la polvere. Anche la regione sud-orientale dell'Iraq è un importante fattore che contribuisce alla crisi '. (Danial Khodaie, Shortlist, Professional, Contemporary Issues, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

chicas en los ochenta

“Rivera Hernandez nella seconda città dell'Honduras, vive in una guerra continua. Con cinque bande in guerra e un tasso di tre corpi di routine quotidiana media è un esercizio di sopravvivenza '(Javier Arcenillas, Spagna, Shortlist, Professional, Contemporary Issues, 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Kajol con un cliente. Pensa di avere 17 anni ma non conosce la sua età esatta. È stata sposata con 9 anni. Sua zia l'ha venduta al bordello di Kandapara. Ha un figlio di 6 mesi, Mehedi. Due settimane dopo il parto è stata costretta a fare di nuovo sesso con i clienti. A causa del bambino i suoi affari non vanno così bene.

Il bordello di Kandapara nel distretto di Tangail è il più antico e uno dei più grandi del Bangladesh - esiste da circa 200 anni. È stato demolito nel 2014 ma è stato ripristinato con l'aiuto di ONG locali. Il quartiere dei bordelli è circondato da un muro di due metri e nelle stradine all'interno ci sono bancarelle di cibo, negozi di tè e venditori ambulanti. Più di 700 prostitute vivono e lavorano qui con i loro figli e le loro madri. Molte delle donne sono state vittime di tratta o sono nate all'interno delle mura del bordello e in questo modo il loro sostentamento è assicurato. I loro clienti sono poliziotti, politici, agricoltori, pescatori, operai e gruppi di adolescenti '. (Sandra Hoyn, Germania, 1 ° posto, Professionista, Vita quotidiana, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Cosa succede quando 28 scolari incontrano il controverso terapeuta danese Carl-Mar Møller e vengono incoraggiati a giocare liberamente senza regole? Una classe di prima media dell'Øster Farimagsgade, una scuola di Copenaghen, l'ha fatto due volte. Sono passati dalla parte elegante del centro di Copenaghen alla fangosa natura selvaggia di Kokkedal, in Danimarca '. (Asger Ladefoged, Danimarca, Shortlist, Professional, Daily Life, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“I giovani sono il futuro. Ma i giovani soffrono di tassi di disoccupazione, ingiustizia e violenza più elevati rispetto a tutti gli altri gruppi della loro società. I quartieri particolarmente svantaggiati delle ex città industriali nel Regno Unito hanno avuto enormi problemi con l'abuso di droghe, lotte tra bande e gravidanze di adolescenti a un livello sproporzionatamente alto rispetto al resto d'Europa. Diversi programmi governativi hanno migliorato la situazione negli ultimi dieci anni ed entrambi i reati commessi dai 16-17 anni e l'assunzione di alcol e droghe tra i 16 ei 24 anni sono diminuiti. Ma la disoccupazione e la relativa mancanza di prospettive rimangono un grosso problema '. (Toby Binder, Germania, Shortlist, Professional, Daily Life, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Syuzanna (9) seduta in un“ rifugio ”fatto di parti arrugginite di vecchie auto. Dieci giorni fa il padre di Syuzanna si è suicidato, come si dice, a causa dei debiti.

Nel 1988, un terremoto di scala 7,0 Richter colpì l'Armenia settentrionale. Il terremoto ha ucciso almeno 25.000 persone nella regione. Altre migliaia furono mutilate e centinaia di migliaia rimasero senza casa. Gyumri, la seconda città più grande dell'Armenia, ha subito gran parte dei danni. La guerra su larga scala all'inizio degli anni '90, il crollo dell'Unione Sovietica, una carenza di energia e un blocco che ha lasciato l'Armenia senza sbocco sul mare con solo due confini aperti hanno contribuito ad esacerbare i problemi sociali ed economici già prevalenti della regione '. (Yulia Grigoryants, Armenia, Shortlist, Professional, Daily Life, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'Kalaja e Dodes (Castello di Doda) è una regione dell'Albania che include il monte Korabi, la montagna più alta dell'Albania, e circonda 7 villaggi. Questa regione rimane ancora una delle regioni più autentiche dell'Albania e gran parte del suo stile di vita è rimasto invariato negli ultimi decenni. Le tradizioni sono mantenute vive in questa regione, anche se è difficile con la modernizzazione che si insinua e un flusso di persone che scambiano i villaggi di montagna per una vita nella capitale o all'estero.
Ma anche in passato sotto la guida di Doda non si sono arresi facilmente agli invasori. Doda inventò uno stratagemma offrendo 300 donne velate all'esercito ottomano come dono per tenere lontano il nemico. Le donne erano in realtà 300 guerrieri velati che massacrarono l'esercito ottomano '. (Frederik Buyckx, Belgio, Fotografo dell'anno, Professionista, Paesaggio, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'I cinesi della Terra al di fuori della Cina spesso lottano con la loro identità cinese, e molti hanno un'immagine idealizzata di com'è la madrepatria, sia che provenga da storie raccontate dai nostri parenti o dalle visioni romantiche dei film. La realtà è spesso molto diversa, soprattutto vista la velocità accelerata con cui la Cina sta cambiando. È spesso questo fallimento nel soddisfare le nostre aspettative e la vasta, spesso inaspettata differenza nelle culture che ci alienano dal sentirci a nostro agio e al sicuro con le nostre radici '. (Kurt Tong, Regno Unito, 2 ° posto, Professionista, Paesaggio, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

Queste immagini raccontano storie di mare. Mostrano la natura, ma la natura vista attraverso gli spettacoli della nostra storia culturale. Mostrano il tempo che passa e la vista immutabile del paesaggio marino. La storia di un paesaggio che c'è da sempre diventa “racconto e storia” attraverso le persone che lo abitano e la loro impronta ”. (Peter Franck, Germania, 3 ° posto, Professionista, Paesaggio, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Noi - esseri umani abbiamo messo in atto questo sistema, dove lo stress è presente ovunque nella nostra vita. Sul posto di lavoro, nella nostra vita sociale ... è fondamentalmente onnipresente. Soprattutto in una città grande e veloce come New York, può essere molto difficile se non hai un controbilanciamento per combatterlo e liberare la mente dalla negatività e dall'ansia che porta. La mia risposta a questa domanda è sempre stata la fotografia. Quando siamo solo io e il wast american unknown. Questo mi dà una sensazione meditativa di libertà - mi piace pensare che in qualche modo mi liberi dal sistema che mettiamo in atto '. (Dino Kuznik, Slovenia, Shortlist, Professional, Landscape, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'Uno sguardo all'interno della mia lunga storia d'amore in corso e probabilmente senza fine con la catena montuosa più grande e diversificata del pianeta, l'Himalaya.' (Jayanta Roy, India, finalista, professionista, paesaggio, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'Il figlio di Dio indossava il grigio, il colore della lana non tinta, indossato dai contadini e dai poveri. Alberto Giacometti (1901-1966) non ha mai avuto l'intenzione di dipingere solo con il grigio, ma ha ceduto: nel corso del mio lavoro ho eliminato un colore dopo l'altro e quello che è rimasto è grigio, grigio, grigio! Nel 2014 il quotidiano inglese The Guardian ha dichiarato il grigio come il colore del decennio Il mondo dal tramonto all'alba ha affascinato l'essere umano sin dall'inizio. ' (Tom Jacobi, Germania, Selezione, Professionista, Paesaggio, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Organizzando il delicato equilibrio della correlazione tra il buio e la luce l'autore scopre l'evidente monumentalità e dualità delle immagini della donna perfetta. All'interno dello spazio dell'immagine, la luce diventa piatta e l'oscurità diventa più profonda, evidenziando tutte le convenzioni e i dettagli. Con questo approccio, la geometria della luce diventa non solo un linguaggio scultoreo ma si correla anche con il significato del soggetto '. (George Mayer, Russia, 1 ° posto, Professionista, Ritrattistica, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
George Mayer, Russia, 1 ° posto, Professionista, Ritrattistica, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
George Mayer, Russia, 1 ° posto, Professionista, Ritrattistica, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“La Cina ha 61.0255 milioni di bambini rurali 'rimasti indietro', i cui genitori si sono trasferiti in città e stanno affrontando sfide significative. L'80% dei minori vittime di bullismo non sa a chi dirlo, mentre il 90% che ha qualche difficoltà non lo dice ai genitori assenti. I tribunali cinesi hanno riferito che i crimini commessi da minori sono aumentati in media del 13% all'anno negli ultimi anni e che i minori lasciati indietro rappresentano circa il 70% dei crimini commessi da minori, compreso il 5% di tutti i crimini violenti da parte di minori. Concentrarsi sulla crescita sana dei bambini abbandonati è una responsabilità e una sfida importanti '. (Ren shi Chen, Cina, 3 ° posto, Professionista, Ritrattistica, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Valle della Bekaa, Libano. Il marito di Kalila, Ahmed, le ha detto di lasciare la Siria perché era troppo pericoloso per loro vivere lì. Ahmed è stato costretto a restare a causa di 'questioni di sicurezza'. Kalila ha preso i suoi figli ed è fuggita per il Libano. Kalila ha un messaggio: “Voglio che la mia voce sia ascoltata. Abbiamo bisogno delle basi qui: cibo, provviste invernali e soprattutto medicine per i bambini ”. Ahmed è ora riunito alla famiglia e ora vive con loro nella valle della Bekaa '. (Dario Mitidieri, Italia, Shortlist, Professional, Portraiture, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'Laura Diaz, San Antonio: sono nata a East L.A., ho 48 anni. Sono la prima generazione di discendenza messicana, mia madre è di Città del Messico, mio ​​padre di Durango. Attualmente lavoro in Telecom Sales Training Manager. Sono un conservatore che pensa per se stesso e non vota in base alla linea di partito. Ho iniziato a interessarmi alla politica quando mio padre è andato in sciopero come membro fedele del sindacato Teamsters. Penso di avere 6 o 7 anni. Ha asciugato le macchine all'autolavaggio locale per mantenere la sua famiglia. Non riuscivo a capire perché ciò accadesse quando il sindacato avrebbe dovuto lavorare nel migliore interesse dei suoi membri. Ho imparato presto che alla fine qualsiasi 'negoziazione' concordata risultante da settimane o mesi di scelta di non lavorare non avrebbe mai compensato il salario perso dal tempo trascorso al picchetto. I sindacati hanno superato la loro utilità e dovrebbero essere un ricordo del passato.
Decido di sostenere Trump, perché non è un politico di carriera e non è finanziato da gruppi di interesse speciali. Apprezzo il suo brutale candore e la sua onestà: buono, cattivo e brutto. Può essere estremamente insensibile, ma questo non lo rende un razzista, bigotto o misogino. Mi piace la sua esperienza nel settore privato, sia con successi che fallimenti. Non voglio che Hillary vinca. È falsa, una bugiarda / politica in carriera e un'associazione a qualsiasi 'causa del momento' - che in particolare ammira il defunto radicale Saul Alinsky e il defunto senatore degli Stati Uniti, Robert Byrd, un ex klansman e reclutatore del KKK. Con Trump come presidente mi aspetto una migliore sicurezza nazionale attraverso un sistema di controllo dell'immigrazione più forte che non si scusi per voler tenere i terroristi islamici o gli illegali con un passato criminale FUORI dagli Stati Uniti. Tasse più basse. Riforma commerciale a vantaggio delle imprese statunitensi e dei colletti blu e bianchi americani. Una politica di immigrazione riformata che riporti un sistema di quote: immigrare negli Stati Uniti non è un diritto, è un privilegio. E il ritorno di American PRIDE. ' (Giulia Piermartiri & Edoardo Delille, Italia, Shortlist, Professional, Portraiture, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Marissa Desilets, West LA / Beverly Hills, California: il mio nome è Marissa Desilets. Ho 22 anni. Sono nato a Chicago, Illinois, e cresciuto a Palm Desert, in California. I miei nonni sono nati in Messico e sono immigrati negli Stati Uniti. Mia madre e mio padre sono nati in America. Sono laureato alla Loyola Marymount University. Le mie lauree sono in Scienze Politiche ed Economia. Ero senatore alla Loyola Marymount e stagista per LA Trump.
Sono una conservatrice ispanica, una donna repubblicana.
Mi sono interessato alla politica durante il mio primo anno di college, e la mia passione politica è iniziata con un balzo intorno al mio primo anno di college. Sono entrato a far parte del Club Repubblicano nel campus.
Ho deciso di sostenere Donald J. Trump perché penso che l'America abbia bisogno di una difesa migliore e di più posti di lavoro.
Con Trump come presidente, posso aspettarmi una leadership forte e la conservazione della Costituzione degli Stati Uniti d'America.
Trump al confine con il Messico: il nostro Paese deve definire le sue linee sovrane. Dobbiamo chiudere i nostri confini. Diamo comunque il benvenuto a coloro che scelgono di entrare legalmente nel nostro bel paese.
Trump sulla sicurezza: DOBBIAMO proteggere i nostri confini. Come ha affermato Trump, 'una nazione senza confini non è una nazione'.
Trump sull'assistenza sanitaria: sono d'accordo, dobbiamo sbarazzarci dell'Affordable Care Act e creare un programma di assistenza sanitaria seguendo i principi del libero mercato.
Con Hillary Clinton come presidente degli Stati Uniti, mi aspetto che i poveri diventino più poveri e che il nostro paese diventi stati divisi sotto il marchio di 'uguaglianza', trascurando la 'libertà'. Credo che la spericolata spesa interna dei liberali manderà in bancarotta le nostre future generazioni. Non sosterrò un partito che desidera espandere il governo e togliere le libertà civili.
La visione economica di Trump: eccezionale. Dobbiamo tagliare le tasse per tutti ed eliminare la tassa sulla morte. Abbassare le tasse e respingere le normative si tradurrà in un maggiore successo economico per tutti gli americani perché più posti di lavoro equivalgono a più contribuenti '. (Giulia Piermartiri & Edoardo Delille, Italia, Shortlist, Professional, Portraiture, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

'Edifici' Khrushchevka 'architettonicamente simili sono impossibili da ignorare in Russia. Progettati come alloggi temporanei per il popolo sovietico e costruiti in massa sotto il regno di Krusciov, gli edifici definiscono l'immagine delle metropoli russe fino ad ora. La discrepanza tra le intenzioni collettiviste dei loro costruttori e l'individualità e la diversità delle persone che li abitano è stata il punto di partenza del mio progetto. Così come le facciate sono così simili, così diversi sono gli abitanti ei piccoli mondi che creano per se stessi '. (Snezhana Von Buedingen, Russia, Shortlist, Professional, Portraiture, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Snezhana Von Buedingen, Russia, Shortlist, Professional, Portraiture, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Snezhana Von Buedingen, Russia, Shortlist, Professional, Portraiture, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Questa serie è stata scattata in una scuola di sport a Jining, nella provincia di Shandong, in Cina. Liu Bingqing e Liu Yujie sono sorelle gemelle, a cui piace la ginnastica sin dall'infanzia. Hanno studiato, formato e cresciuto qui '. (Yuan Peng, Cina, 1 ° posto, Professionista, Sport, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Yuan Peng, Cina, 1 ° posto, Professionista, Sport, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Yuan Peng, Cina, 1 ° posto, Professionista, Sport, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Eduard Korniyenko, Russia, 2 ° posto, Professionista, Sport, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Sono stato incaricato da Reuters di coprire l'Australian Open Tennis Tournament 2016 a Melbourne. Quel giorno ero posizionato sulla 'passerella' che è in alto sopra le tribune e guarda direttamente il campo. Gael Monfils dalla Francia era in azione nel suo quarto round match quando si è tuffato orizzontalmente da terra nel disperato tentativo di arrivare a una palla colpita dal suo avversario Andrey Kuznetsov. ' (Jason O'brien, Australia, 3 ° posto, Professionista, Sport, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Lo sport delle bocce è uno dei più antichi nella storia dell'umanità. È uno sport di minoranza, ma è anche uno sport in lizza per le Olimpiadi del 2024. Da cinquant'anni ormai luglio e agosto si ritrovano puntuali ogni anno sulla spiaggia di Grado (Italia) per gareggiare a bowling. Settanta tifosi, provenienti da diverse regioni del Nord Italia, non mancano mai di raggiungere il grado in questo periodo. Da una semplice sfida tra pochi appassionati, com'era nei primi anni, si è arrivati ​​ad un folto gruppo di nuotatori, diventati anche amici, che si cimentano in combattutissime partite di bocce da spiaggia ”. (Andrea Rossato, Italia, Selezione, Professionista, Sport, Sony World Photography Awards 2017)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Concentrandosi sullo sport del wrestling di sottomissione No-Gi, la serie si concentra sulle complessità di questo sport intenso e tecnico. In quello che sembra un complicato nodo di arti e appendici è dove la forza bruta incontra l'abilità. Volevo esaminare i momenti e le complessità di questo sport concentrandomi sui punti di contatto tra due rivali '. (Mark Gong, USA, Shortlist, Professional, Sport, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017

“Shaolin Kungfu, noto anche come Shaolin Wushu, è una delle famose scuole di Wushu in Cina. Ha una lunga storia e una profonda influenza, è una parte importante delle arti marziali tradizionali cinesi. La caratteristica più importante di Shaolin Kung Fu è 'Zen Wu one', vale a dire lo Zen a Wuhan, che pratica la meditazione, quindi ci sono 'arti marziali Zen'. ' (品 禧 罗, Cina, Shortlist, Professional, Sport, 2017 Sony World Photography Awards)

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Pinxi Luo, Cina, Shortlist, Professional, Sport, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Pinxi Luo, Cina, Shortlist, Professional, Sport, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Andrej Kiripolský, Slovacchia, Shortlist, Youth competition, Beauty, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Markus Vedler, Estonia, encomiato, Youth Competition, Beauty, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Kaitlyn Helwig, USA, Encomiato, Concorso giovanile, Bellezza, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Constantinos Sofikitis, Grecia, Vincitore, Concorso pubblico, Street Photography, Sony World Photography Award 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Vito Leone, Italia, Selezione, Concorso generale, Cultura, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
John Chen, Cina, finalista, concorso generale, Enhanced, Sony World Photography Awards 2017

alfa romeo bertone carabo

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Yong Lin Tan, Malesia, finalista, concorso generale, Enhanced, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Stacy Anguiano Cain, USA, Shortlist, Open Competition, Motion, 2017 Sony World Photography Awards

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Jimmy Reid, Regno Unito, Selezione, Concorso pubblico, Movimento, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Christina Roemmelt, Germania, Selezione, Concorso generale, Natura, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Tadas Kazakevicius, Lituania, Selezione, Concorso generale, Ritratti, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Swapnil Deshpande, India, finalista, concorso generale, viaggi, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Nigel Hodson, Regno Unito, finalista, concorso generale, fauna selvatica, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Fan Chen, Cina, finalista, concorso generale, fauna selvatica, Sony World Photography Awards 2017

Vincitori dei Sony World Photography Awards 2017
Eugene Kitsios, Netherelands, Shortlist, Open Competition, Wildlife, 2017 Sony World Photography Awards

(Visitato 1 volte, 1 Visite oggi)
Categoria
Raccomandato
Messaggi Popolari