Il fotografo Roland Miller ha creato foto affascinanti dei siti di lancio abbandonati della NASA

0

Le missioni Mercury, Gemini e Apollo della fine degli anni '50 e '60 rimangono ancora uno dei più grandi successi della NASA - uno che ha permesso agli esseri umani, per la prima volta nella storia, di lasciare la superficie della Terra per un altro corpo celeste. Questo compito monumentale è stato reso possibile grazie al duro lavoro e al genio di migliaia di ingegneri e all'incredibile infrastruttura che hanno costruito lungo la costa della Florida. Con l'avvento di razzi riutilizzabili, programmi spaziali privati ​​e un cambiamento negli obiettivi della NASA, sfortunatamente, molte di queste strutture sono state abbandonate e lasciate agli elementi. Fotografo americano Roland Miller ha trascorso 25 anni a documentare questi edifici nelle sue fotografie prima che marciscano e crollino al suolo. In effetti, Miller stima che circa la metà dei luoghi che ha girato siano già scomparsi da quando ha iniziato a girare.

1



Sito di lancio V2 con razzo Hermes A-1, complesso di lancio 33 Gantry, White Sands Missile Range, NM, 2006. “Uno dei primi complessi di lancio costruiti. Utilizzato per testare il lancio di razzi V2 tedeschi catturati. Molte delle caratteristiche del fortino della LC 33 sono state inserite in altri fortini a Cape Canaveral, come più lastre di vetro stratificate insieme per consentire la visione protetta del varo dal fortino.

Il progetto iniziò nel 1988 quando Miller, un istruttore di fotografia al Brevard Community College, fu contattato da un ingegnere ambientale presso la Cape Canaveral Air Force Station che aveva bisogno di aiuto per smaltire i vecchi prodotti chimici per la fotografia presso la struttura. Sperando di prendere il materiale gratuito dal laboratorio fotografico, Miller ha visitato il Launch Complex 19 del Gemini Program e si è subito stupito del modo in cui si stava lentamente arrugginendo. Miller è stato ossessionato dallo spazio per tutto il tempo che poteva ricordare. I suoi stessi sogni di diventare un astronauta furono distrutti dalla sua ma scarsa vista. Vedendo gli edifici in rovina, Miller decise di fotografarli mentre c'era ancora tempo.

Ci sono voluti due anni di contrattazioni con i funzionari della NASA prima che gli fosse finalmente concesso il permesso di visitare le rovine. Da allora ha visitato 16 siti di lancio spaziale, strutture di ricerca e musei, in Virginia, Florida, Alabama, Mississippi, Louisiana, Texas, Kansas, Utah, New Mexico e California. Miler ha ora raccolto con successo oltre $ 25.000 tramite Kickstarter per pubblicare un libro fotografico intitolato 'Abandoned in Place' che dovrebbe essere pubblicato a gennaio 2016.

h / t: amusingplanet , cablata

2

Camera di prova in galleria del vento con modello, galleria del vento 7 x 10 piedi, NASA Langley Research Center, VA, 1997.

3

Gantry orizzontale dalla base, Gemini Titan Complex 19, Cape Canaveral Air Force Station, FL, 1991.

“Questa è stata la prima rampa di lancio abbandonata che ho visitato. Era il 1988. Sono rimasto sbalordito che le lampadine fossero per lo più intatte 22 anni dopo l'ultima missione Gemini. L'erettore al Pad 19 era incernierato alla base e abbassato prima di ogni lancio. Dopo il lancio finale, è stato lasciato in orizzontale. '

4

Shelter Dome, Rubber Room, Launch Pad 39B, Kennedy Space Center, FL, 1996.

'Adiacente alla Rubber Room c'era una stanza Shelter Dome con il pavimento fissato su molle per isolare gli occupanti da qualsiasi conflagrazione potrebbe verificarsi sopra di loro mentre cercano riparo.'

5

Anello di lancio restaurato, Complesso Apollo Saturn 34, Cape Canaveral Air Force Station, FL, 2000.

“Nel 1998, l'anello di lancio del Complex 34 è stato sabbiato e verniciato per proteggerlo dagli agenti atmosferici. Ho cercato per anni di catturare la qualità spirituale di questo sito. Ho fatto questa fotografia vicino al tramonto con il cielo blu che si riflette sul piedistallo di lancio e gli ultimi raggi rosa di luce solare che illuminano l'anello e le nuvole dietro. '

6

Supporto per serbatoio carburante liquido, Complesso Apollo Saturn 37, Cape Canaveral Air Force Station, FL, 1993.

“C'erano due di queste sfere di pressione del carburante vicino all'ingresso del Launch Complex 37. Una è stata riproposta ed è ora utilizzata per supportare i lanci di razzi Delta IV. L'altra sfera è stata rimossa. '

7

Piattaforme a torre di servizio mobile, Complesso di lancio Atlas 36B, Cape Canaveral Air Force Station, FL, 2005.

“Ho fotografato Atlas Launch Complex 36B mentre veniva disattivato. Le torri di servizio mobile dei padiglioni A e B sono implose nel 2007. Il Launch Complex 36 sulla Cape Canaveral Air Force Station ha inviato missioni Surveyor, Mariner e Pioneer sulla loro strada per esplorare la Luna ei pianeti del nostro sistema solare '.

8

Saturn V F1 Center Engine, Saturn V Center, Kennedy Space Center, FL, 1997.

'Mi è stato chiesto, nel 1997, di fotografare il Saturn V Center di recente apertura, incluso l'accesso a un ascensore per punti panoramici come questa vista del motore Saturn V F1 centrale.'

9

Ricevitori di telemetria, registratori a nastro e registratori a nastro, Blockhouse, Redstone Launch Complex 26, Cape Canaveral, FL, 2000.

“Una sosta in uno dei tour in autobus del Kennedy Space Center. Il fortino è spesso gestito da dipendenti della NASA in pensione che hanno effettivamente lavorato nel fortino e sul razzo Redstone. Spiegano le procedure e la tecnologia del giorno. '

10

Anello di lancio, Complesso di lancio 34, (Apollo Saturn) presso la Cape Canaveral Air Force Station, Florida.

undici

vieja película japonesa de monstruos

Fortino, Complesso dell'Apollo Saturn 37, Cape Canaveral Air Force Station, FL, 1992.

“Molti di questi lanci spaziali abbandonati e strutture di prova ricordano altri siti archeologici. Questo fortino mi ha ricordato una piramide o ziggurat. '

12

Apollo Saturn F1 Engine Cluster, NASA Johnson Space Center, TX, 1996.

“Ho realizzato questa immagine sdraiata sulla schiena con la mia macchina fotografica sul viso in una pioggia leggera. Mi piace il riferimento visivo a Nefertiti. '

13

Stanza allagata sotto la piazzola 19, Gemini Titan Launch Complex 19, Cape Canaveral Air Force Station, FL, 1992.

“Questa è l'immagine di una grande trave quadrata in uno scompartimento allagato sotto la rampa di lancio. Quello che non avrei potuto prevedere erano i vorticosi riflessi di luce nell'acqua provenienti dalle aperture nel tetto. Sembravano piccole galassie. '

14

Serbatoio carburante, modulo lunare, Kansas Cosmosphere and Space Center, KS, 2002.

'Ho fotografato questo serbatoio mentre era in deposito, attratto dai colori sorprendenti creati dall'ossidazione.'

quindici

Gemini, Mercury e Apollo Test Models, Spin Test Tunnel Office, NASA Langley Research Center, VA, 1997.

“Ho chiesto allo staff se potevo fotografare questi modelli. Avevo intenzione di fotografare proprio dove si trovavano. Quando sono tornato dalla fotografia dello Spin Test Tunnel, il personale li aveva posizionati sul bancone mostrando le illustrazioni scientifiche sulla lavagna dietro di loro - uno sfondo meraviglioso '.

16

Avvia Control Room. Titan II ICBM Silo 395-C. Base aerea di Vandenberg, California.

17

Servizio commemorativo del fortino dell'Apollo 1 del fuoco. Launch Complex 34, Cape Canaveral Air Force Station, Florida.

Inoltre, non perderti 'href = '/ 2015/09 / un-fotografo-trovato-un-modello-di-astronave-buran-russo-abbandonato-in-legno /' target = '_ blank'> Un fotografo ha trovato un legno abbandonato Modello di navicella spaziale russa Buran 'E' href = '/ 2015/07 / uomo-notato-questo-hangar-abbandonato-ma-cosa-dentro-lo ha colto-di-sorpresa /' target = '_ blank'> L'uomo ha notato questo hangar abbandonato ma cosa c'è dentro Preso da sorpresa '

(Visitato 1 volte, 1 Visite oggi)
Categoria
Raccomandato
Messaggi Popolari