Il fotografo cattura i kit militari attraverso i secoli: dalla battaglia di Hastings a Helmand

1

Fotografie di Thom Atkinson di equipaggiamento militare attraverso i secoli suggeriscono che mentre la tecnologia si evolve rapidamente, l'esperienza dei soldati di fronte alla guerra è immutabile.



2



1244 cavaliere a cavallo, Assedio di Gerusalemme: il piccolo panno bianco (sopra lo scudo) mostra gli effetti personali del soldato: tagli per tagliare piccoli oggetti; una scatola di aghi in pelle; un rotolo di filo, un acciaio per il fuoco e un frammento di selce per le scintille. Il panno stesso potrebbe essere utilizzato per esca per accendere fuochi.

3



Longbowman, 1415

4

1485 Uomo d'arme York, Battaglia di Bosworth: sulla lama della spada era stampato il marchio di un fabbricante. Un pugnale chiamato misericordia (sopra la spada) potrebbe essere usato per uccidere un compagno morente sul campo di battaglia più rapidamente pugnalandolo sotto l'ascella sinistra al cuore o attraverso gli occhi al cervello.



5

Moschettiere dell'esercito nuovo modello 1645

6

Privato, 1709

7

cámara de ametralladora japonesa

Soldato privato del 1815, Battaglia di Waterloo: le scarpe (a sinistra) di cuoio con il lato ruvido rivolto verso l'esterno erano dritte, quindi non c'erano scarpe destra o sinistra; i soldati li scambiavano per evitare un'usura eccessiva su un lato. I giochi (al centro) includevano bozze, carte e uno yo-yo.

8

9

1944 Caporale, Brigata paracadutisti, Battaglia di Arnhem: furono emessi due tipi di granate a mano (in basso): la granata No 36 Mills usata nella prima guerra mondiale e la No 69 in bachelite, che causò meno danni collaterali. Il fucile mitragliatore Sten Mark V fu rilasciato per la prima volta nel 1944.

10

Zappatore di supporto ravvicinato 2014, ingegneri reali, provincia di Helmand: viene consegnato il kit di sandali (in alto a destra), poiché i soldati potrebbero dover correre al riparo anche durante la doccia. La protezione balistica (centro) per l'inguine è molto restrittiva ma è un attrezzo salvavita. Un iPad Mini (in basso a sinistra) non viene rilasciato ma la maggior parte dei soldati prende un tablet per i tempi morti.

Fonte: Il telegrafo

(Visitato 1 volte, 1 Visite oggi)
Categoria
Raccomandato
Messaggi Popolari