Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà

Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

Incontra Bryon Widner, un ex - secondo le sue stesse parole - 'sociopatico borderline' pieno di odio e con un'insaziabile brama di violenza.



Di Più: Wikipedia h / t: boredpanda



Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

auténtica máscara de doctor de la peste a la venta

È diventato uno skinhead all'età di 14 anni e ha trascorso 16 anni coinvolto con organizzazioni razziste nel Midwest. Si è guadagnato il soprannome di 'pitbull' e ha continuato a co-fondare Vinlanders Social Club , un gruppo di potere bianco in Indiana.



Vinlanders si guadagnò presto una reputazione per l'eccessiva violenza e divenne una delle organizzazioni skinhead razziste in più rapida crescita negli Stati Uniti.

Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

Nel 2005, Widner ha sposato Julie Larsen e un anno dopo la coppia ha avuto un figlio. Le responsabilità della paternità hanno dato a Widner il desiderio di riformare e lasciare il movimento razzista, desiderio condiviso dalla sua nuova moglie.



Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

Widner ha preso la decisione di lasciare il gruppo neonazista, ma ci sono voluti anni di minacce di morte e molestie prima che sentisse che stava finalmente diventando di nuovo 'umano'.

Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

I tentativi di Widner di entrare a far parte della società normale sono stati comprensibilmente resi più difficili dai suoi numerosi tatuaggi facciali, che erano sia intimidatori che apertamente razzisti. Sua moglie Julie aveva paura che avrebbe fatto qualcosa di estremo per cancellare i suoi tatuaggi, così stava diventando depresso e disperato.

'Ero totalmente pronto a bagnare la mia faccia con l'acido', ha detto in un'intervista con il Associated Press .

Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

Julie alla fine ha contattato Daryle Lamont Jenkins, un attivista antirazzista, che l'ha messa in contatto con il Southern Poverty Law Center .

Dopo diverse settimane di incontri e valutazioni, i rappresentanti di SPLC hanno deciso che Widner era sincero nel suo desiderio di reintegrarsi completamente nella società e hanno accettato di aiutarlo a rimuovere i suoi tatuaggi facciali. Hanno trovato un chirurgo plastico che era disposto a eseguire la procedura e un donatore anonimo ha fornito $ 35.000 per le procedure.

Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

La rimozione completa dei tatuaggi facciali di Widner ha richiesto circa un anno e mezzo, e ha dovuto sopportare più di una dozzina di procedure individuali, tutte estremamente dolorose.

Il dottor Bruce Shack, presidente del Dipartimento di Chirurgia Plastica presso il Vanderbilt University Medical Center di Nashville, ha detto a Widner che i traslochi sarebbero come 'hai la peggiore scottatura solare del mondo, la tua faccia si gonfierà come un pugile, ma lo farà alla fine guarire. '

'Non sarà divertente.'

Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

Ex-Skinhead ottiene i suoi tatuaggi razzisti rimossi dopo essere diventato papà
AP

(Visitato 1 volte, 1 Visite oggi)
Categoria
Raccomandato
Messaggi Popolari