La più grande base aerea militare sotterranea abbandonata d'Europa

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

La base aerea di Željava, situata al confine tra Croazia e Bosnia ed Erzegovina sotto il monte Plješevica, vicino alla città di Bihać, in Bosnia, era il più grande aeroporto sotterraneo e base aerea militare dell'ex Jugoslavia e una delle più grandi d'Europa.

Durante due decenni più di 4 miliardi di sterline sono stati spesi per la sua costruzione.



Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

cómo hacer zapatos con pezuña

Le strutture sono condivise dai governi locali di Bihać e della contea di Lika-Senj in Croazia. La costruzione della base aerea di Željava o Bihać, nome in codice 'Objekat 505', iniziò nel 1948 e fu completata nel 1968. Durante questi due decenni, SFRJ ha speso circa $ 6 miliardi per la sua costruzione, tre volte gli attuali bilanci militari annuali combinati della Serbia e la Croazia. Era uno dei più grandi e costosi progetti di costruzione militare in Europa.

La base è stata distrutta dai serbi per evitare che cadesse nelle mani del nemico.

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

Il ruolo della struttura era quello di stabilire, integrare e coordinare una rete di radar di allerta precoce a livello nazionale nella SFRJ simile al NORAD. Il complesso è stato progettato e costruito per sostenere un colpo diretto di una bomba nucleare da 20 chilotoni, equivalente a quella sganciata su Nagasaki. Il vantaggio principale della base era la posizione strategica del suo radar di intercettazione e sorveglianza 'Celopek' sul monte Pljesevica, al centro nevralgico di una rete di difesa aerea integrata avanzata che copriva lo spazio aereo e il territorio della Jugoslavia, e forse anche oltre.

Objekat 505 era una delle più grandi costruzioni militari in Europa.

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

Oltre ai suoi ruoli principali di installazione radar protetta, centro di controllo e struttura di comunicazioni sicure, la base aerea conteneva tunnel sotterranei che ospitavano due squadroni di caccia completi, uno squadrone di ricognizione e strutture di manutenzione associate. Oggi, la base funge spesso da punto di passaggio per i migranti illegali.

La misteriosa base militare si trova al confine croato con la Bosnia-Erzegovina.

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

Una struttura per i richiedenti asilo doveva aprire lì nel 2004 o 2005, ma l'idea è stata abbandonata e sono stati sviluppati nuovi piani per farla diventare parte del campo di addestramento militare di Slunj e delle caserme del vicino complesso di Udbina. Questa idea è stata abbandonata, tuttavia, in linea con l'accordo tra i paesi dell'ex Jugoslavia.

Molti degli aerei distrutti nei conflitti sono stati abbandonati nel sito.

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

La base sotterranea è ancora circondata da letali campi minati.

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

Molti degli aerei sono stati distrutti dai bombardamenti della NATO o lasciati a marcire.

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

Gli unici visitatori ora sono i migranti che a volte si rifugiano lì.

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

Ci sono ancora alcuni resti arrugginiti di combattenti MIG sul sito.

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

I tunnel sotterranei un tempo ospitavano interi squadroni di aerei.

Europa
Thomas Windisch / Exclusivepix Media

(Visitato 1 volte, 1 Visite oggi)
Categoria
Raccomandato
Messaggi Popolari