'Days of Night - Nights of Day': visione del fotografo della città più settentrionale del mondo

0

La visione di Elena Chernyshova di Norilsk, in Russia, la città più settentrionale del mondo, è una serie di sorprese grazie alle quali estrae la bellezza ultraterrena da brutte realtà. Norilsk è la settima città più inquinata della terra e le sue origini sono oscure: è stata costruita negli anni '20 e '30 sulle spalle e sulle ossa dei prigionieri dei gulag. Ora è una città aziendale che estrae e fonde la più grande quantità di nichel e palladio del mondo, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

La temperatura media è di 14 gradi Fahrenheit e le minime invernali arrivano a -67 F; la notte polare - senza luce solare - inizia per due mesi all'anno; e lo scioglimento del permafrost sta destabilizzando le strutture urbane. Norilsk è chiusa - devi essere invitato ad andare - ed è possibile accedervi solo per via aerea e per corsi d'acqua non congelati. Chernyshova è un fotografo documentarista russo con sede in Francia. La sua mostra 'Days of Night - Nights of Day' è stata inaugurata il 5 gennaio ed è attualmente in mostra come parte della serie di foto Half King in corso a New York City.



1
2013. Visto da un aeroplano, un corso d'acqua serpeggia nella tundra ghiacciata. A 400 chilometri sopra il circolo polare artico, Norilsk, in Russia, non è accessibile su strada o su rotaia, ma solo per via aerea e fluviale quando non sono gelate. Il resto del mondo è indicato come 'il continente'. (Foto di Elena Chernyshova)

estampados de duane bryers hilda

2
2012. Due giovani in estate si siedono su un tubo industriale accanto a un lago artificiale. Molti giovani norilisti vogliono lavorare sulla 'terraferma' (Russia). 'Non possiamo nemmeno partire per il fine settimana per andare in un'altra città per prendere nuove idee e incontrare altre persone', dice un giovane. (Foto di Elena Chernyshova)

3
Aprile 2012. Due giovani uomini siedono su un poggio che domina un paesaggio ancora parzialmente coperto di neve. Dopo aver trascorso nove mesi in spazi ristretti, gli abitanti di Norilsk amano fuggire nella tundra quando il tempo si fa bello. (Foto di Elena Chernyshova)

4
2013. Una donna è visibile attraverso uno stretto passaggio tra due edifici. Gli spazi urbani di Norilsk sono stati progettati per accorciare le distanze attorno a grandi complessi e offrire ai residenti la massima protezione dai venti artici. (Foto di Elena Chernyshova)

5
2012. Un bulldozer demolisce un edificio. Norilsk sta affrontando una crisi infrastrutturale a causa dello scioglimento del permafrost, su cui sono stati impostati la maggior parte dei suoi edifici. Il disgelo è causato dalla fuoriuscita di liquami e acqua calda nel terreno, dallo sviluppo urbano in generale, dal riscaldamento globale e dall'inquinamento. (Foto di Elena Chernyshova)

juego de tronos pin up

6
2012. Una donna attraversa la strada in una notte gelida. Norilsk è una delle città più fredde del mondo: temperature invernali in media -22 F.È coperto di neve da otto a nove mesi all'anno. Riceve circa 10 tonnellate di neve per abitante e subisce tempeste di neve circa 130 giorni all'anno. (Foto di Elena Chernyshova)

7
2012. Una donna tiene in braccio il suo bambino mentre guardano un muro di neve davanti al loro condominio. Ogni anno cadono in città circa 10 tonnellate di neve per abitante. Circa 280 giorni all'anno hanno temperature gelide. (Foto di Elena Chernyshova)

8
2012. Rovine della Casa della Cultura, uno degli edifici più antichi di Norilsk. Nel 1936 l'Unione Sovietica iniziò a costruire la città e un complesso metallurgico attorno ad essa. Molte delle miniere e delle fabbriche, e la maggior parte della città contemporanea, furono costruite da 600.000 lavoratori forzati dei gulag, molti dei quali morirono. (Foto di Elena Chernyshova)

9
2013. I membri del Walrus Club fanno un tuffo in un lago ghiacciato. Un passatempo popolare è fare un tuffo nelle buche scavate nel ghiaccio e poi ritirarsi in una 'banya' (sauna) riscaldata con il vapore della vicina centrale elettrica. (Foto di Elena Chernyshova)

10
2012. Fumaioli e un edificio industriale. Norilks è stata fondata negli anni '20 come centro del campo di lavoro correttivo di Norilsk. Nel 1953 le fu conferito lo status di città quando il sistema dei gulag terminò. Oggi, il principale datore di lavoro della città è MMC Norilsk Nickel, il principale produttore mondiale di nichel e palladio. Nel 2001, la città è stata chiusa a tutti i non russi. (Foto di Elena Chernyshova)

undici
2011. Un edificio a Norilsk è abbandonato dopo che un tubo danneggiato lo ha riempito d'acqua. Nonostante la sua prosperità, Norilsk deve affrontare un enorme problema di manutenzione. La maggior parte degli edifici è stata costruita su palafitte, che ora stanno cambiando a causa dello scioglimento del permafrost. (Foto di Elena Chernyshova)

(Visitato 1 volte, 1 Visite oggi)
Categoria
Raccomandato
Messaggi Popolari