Ritratti A Colori Di Immigrati A Ellis Island

Molti dei 12 milioni di persone che sono entrate negli Stati Uniti attraverso l'Ellis Island di New York indossavano abiti tradizionali dalle loro terre d'origine. Le immagini dei primi anni del 1900 dell'archivista principale Augustus Francis Sherman sono state riportate in vita dai coloristi di Dynamichrome. Le foto faranno parte di un libro intitolato The Paper Time Machine, di Wolfgang Wilding e Jordan Lloyd, attualmente in crowdsourcing.

1
Una donna italiana intorno al 1910 che indossa un abito e uno scialle tradizionali fatti in casa. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

Ulteriori informazioni: @dynamichrome , Nessun impegno



2
Un uomo algerino intorno al 1910 che indossa una tunica caftano e una kufiya, che è un quadrato di tessuto piegato a triangolo e tenuto sulla testa da un cerchietto di pelo di cammello. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

3
Un lappone intorno al 1910 che indossa il costume tradizionale del popolo Sami che abita le regioni artiche che vanno dalla Norvegia settentrionale alla penisola di Kola in Russia. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

4
Una donna norvegese che indossa un abito tradizionale con una copertura dei capelli per indicare il suo stato civile. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

nueva biblioteca en china

5
Un suonatore di cornamusa rumeno intorno al 1910 che indossa un cappotto di pelle di pecora con maniche ricamate. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

6
Un uomo danese intorno al 1909 che indossa una giacca di lana con bottoni d'argento che indicano la sua ricchezza e origine. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

que es la gradacion en el arte

7
Una donna olandese intorno al 1910 che indossa un grande cofano, uno degli aspetti più riconoscibili dell'abito tradizionale olandese. Di solito era fatto di cotone bianco o pizzo e talvolta aveva alette o ali e spesso veniva fornito con un berretto. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

8
Il reverendo Joseph Vasilon, un sacerdote greco-ortodosso intorno al 1910, indossava una tonaca lunga fino alle caviglie e un rigido cappello cilindrico chiamato kalimavkion, indossato durante le funzioni. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

9
Il soldato albanese intorno al 1910 con un berretto di feltro senza tesa è noto come qeleshe, la cui forma era in gran parte determinata dalla regione e modellata sulla propria testa. La sua veste è decorata con trecce ricamate di seta o cotone; il suo colore e la sua decorazione denotano la regione di provenienza di chi lo indossa e il suo rango sociale. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

10
Una donna della Guadalupa intorno al 1911 che indossa un costume tradizionale, incluso un elaborato copricapo in tartan che può essere fatto risalire al Medioevo. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

undici
Un uomo bavarese intorno al 1910 vestito con i pantaloni di pelle delle regioni alpine della Germania, noti come Lederhosen, e una giacca di lana con bottoni di corno. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

12
Una donna rutena intorno al 1906 proveniente dalla regione che storicamente abitava il regno della Rus ', incorporando parti dei paesi di lingua slava moderna. Il suo vestito è composto da una camicia e una sottogonna in lino ricamato con motivi floreali tradizionali. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

13
Un pastore rumeno intorno al 1906 che indossa un tradizionale mantello da pastore noto come sarică, realizzato con tre o quattro pelli di pecora cucite insieme con il vello rivolto verso l'esterno. L'indumento era generalmente esteso fino a sotto il ginocchio e poteva essere usato come cuscino quando si dorme all'aperto. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

14
Un ragazzo indù intorno al 1911 che indossa un berretto - noto come topi e popolare tra le comunità musulmane - e uno scialle da preghiera filato a mano. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

quindici
Una ragazza dell'Alsazia-Lorena intorno al 1906 proveniente dalla regione di lingua germanica dell'Alsazia, che si trova nella Francia moderna. Il grande fiocco, noto come schlupfkàpp, era indossato da donne single. Gli archi indicavano la religione del portatore: neri per i protestanti, mentre i cattolici prediligevano gli archi dai colori vivaci. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

arte del aeropuerto internacional de denver

16
Un cosacco - molto probabilmente dall'ospite cosacco di Ussuri - caratterizzato dal suo papakha, il cappello di lana di agnello e il cappotto di cherkesska verde accentati in giallo. Il cappotto presenta una serie di sacchetti per ospitare gazyri, tradizionalmente tubi di polvere di metallo per le prime armi da fuoco. (Foto di Augustus Francis Sherman / Biblioteca pubblica di New York / The Guardian)

(Visitato 1 volte, 1 Visite oggi)
Categoria
Raccomandato
Messaggi Popolari